Riduzione, Riutilizzo, Riciclo: la gestione della plastica in Mowi

Riduzione, Riutilizzo, Riciclo: la gestione della plastica in Mowi

dipendenti Mowi raccolgono plastica

La presenza eccessiva e sempre crescente di microplastiche nell’ambiente è diventata purtroppo un argomento di grande attualità.

Cosa sono le microplastiche?

Le microplastiche, che per definizione hanno una lunghezza inferiore ai 5 mm, si possono trovare all’interno di una vasta gamma di prodotti dell’intera catena alimentare. I ricercatori le hanno trovate in alimenti come l’acqua in bottiglia, la birra, la carne di pollo, il tonno in scatola, i crostacei, il sale e il miele – e purtroppo la lista diventa ogni giorno più lunga. Mentre cresce la contaminazione da microplastiche nella catena alimentare terrestre, la FAO stima che ogni anno oltre 10 milioni di tonnellate di rifiuti plastici si riversino nei nostri oceani. Serve una collaborazione a livello globale per diminuire e, in futuro, invertire questa tendenza. È nostra responsabilità controllare il destino delle materie plastiche che utilizziamo e, per fare ciò, dobbiamo creare per il futuro una tabella di marcia costante, al fine di risolvere il problema.

Niente plastica all’interno dei nostri salmoni

Le tre R sono il motto condiviso di aziende attente all’ambiente come Mowi: Ridurre, Riutilizzare e Riciclare. In Mowi abbiamo sviluppato una policy aziendale sulla gestione dei rifiuti plastici, con l’obiettivo di ridurre il nostro impatto ambientale ed in particolare, vincere la sfida sulla plastica. L’acquacoltura offre ai consumatori prodotti gustosi, genuini e privi di microplastiche. In futuro, offrirà un vantaggio ai consumatori rispetto agli altri alimenti, grazie alla tracciabilità insita nella sua catena di approvvigionamento e nei controlli di produzione.

Uno sforzo collettivo per ridurre

Poiché la plastica è una delle problematiche ambientali più importanti, negli ultimi anni Mowi si è impegnata per diminuire l’impatto ecologico dei propri materiali di imballaggio. Dal 2015, presso il nostro impianto di lavorazione a Bruges, in Belgio, abbiamo ridotto del 20% il peso dei nostri vassoi ATM (progettati per mantenere freschi gli alimenti), il che, a sua volta, ha ridotto il consumo di materie plastiche in quell’area di 96 tonnellate all’anno.

Siamo passati dall’uso di scatole in polistirolo a scatole in cartone approvate dal Forest Stewardship Council, che ha ulteriormente ridotto il nostro utilizzo di plastica di 7 tonnellate all’anno. Questo è un esempio dell’innovazione che perseguiamo: il passaggio alle scatole di cartone è stato motivato dal fatto che alcuni nostri clienti trovavano il polistirene difficile da riciclare, nonostante sia riciclabile al 100%. Osserviamo con attenzione tutti i passaggi della nostra supply chain, per capire dove possiamo intervenire al fine di ridurre l’impatto della plastica.

A seguito del successo di queste misure, sono in programma per il futuro ulteriori modifiche ai packaging di Mowi. Supportiamo e incoraggiamo la cooperazione con tutte le parti interessate lungo la catena di approvvigionamento, attivando collaborazioni con enti di ricerca e università per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati.

Laddove l’uso della plastica sia inevitabile, ne incoraggiamo il riciclo, cercando di eliminare completamente la plastica monouso nella nostra produzione. Mowi sostiene le iniziative dei dipendenti e della comunità per rimuovere i rifiuti plastici dall’ambiente. Dal 2018, Mowi organizza il Global Cleanup Day dove centinaia di colleghi, insieme alle loro famiglie, uniscono le forze per pulire le spiagge locali dalla plastica e da altri rifiuti marini. Questa iniziativa ha visto riunirsi i dipendenti di tre continenti per aiutare a contrastare l’accumulo di rifiuti plastici sulle coste.
Iniziative come queste non solo aiutano a sensibilizzare sugli effetti dannosi dell’inquinamento da plastica, ma costruiscono anche una solida base su cui si può supportare una gestione proattiva della tutela ambientale.

Reti riciclate

Abbracciando il concetto di economia circolare, l’ambizione di Mowi è riciclare il 100% del materiale con cui sono fatte le reti. Monitoriamo la nascita di nuove tecnologie per il riciclaggio per poter riutilizzare una percentuale sempre maggiore dei materiali con cui sono fatte le reti utilizzate negli allevamenti. Questo è un passo importante che permetterà di ridurre la quantità di rifiuti prodotti che finiscono per essere inceneriti o mandati in discarica. Negli ultimi due anni abbiamo riciclato 384 reti usate in allevamenti Europei; nel 2018, è stato riciclato un totale di 302.987 kg di reti da allevamento ittico. Ciò ha permesso una riduzione delle risorse non rinnovabili pari a 516.778 kg di petrolio e una riduzione dell’impronta di carbonio equivalente a 1.094.353 kg di CO2. Sorprendentemente, tale riduzione di emissioni di gas a effetto serra nel 2018 è la stessa che verrebbe generata da 10.039 viaggi in aereo da Oslo a Londra.

Le reti usate in Mowi sono state trasformate in nuovi prodotti. Il processo di riciclaggio converte la rete in un nuovo filamento di poliammide che, a sua volta, può essere utilizzato in una varietà di applicazioni, come la produzione di costumi da bagno o di filati per tappeti. L’unità produttiva del gruppo Aquafil, che produce filamenti di nylon rigenerato ECONYL®, riporta che una tonnellata di reti da pesca in poliammide fornisce abbastanza filo di nylon riciclato per 26.000 paia di calze o circa 1000 m2 di moquette. Tale tecnologia di riciclaggio viene anche utilizzata per creare costumi da bagno e intimo; questa iniziativa non solo crea linee di prodotti ottenute da reti di scarto, ma raccoglie anche fondi per la rimozione dei rifiuti marini dall’oceano.

Oltre alla nostra politica interna di gestione dei rifiuti in plastica, ci impegniamo anche a rispettare le indicazioni del programma di certificazione ASC (Aquaculture Stewardship Council), che sta attualmente lavorando all’inclusione di indicatori specifici per la plastica per il prossimo aggiornamento degli standard.

Visit our national website:

×